03.07.2019

Legalizzazione per Cina

Consegnata oggi un’altra pratica articolata.

Il partner cinese di un nostro cliente gli richiedeva di fornirgli quattro documenti tradotti e legalizzati e più precisamente un passaporto, un ERC (estratto del registro del commercio), gli atti costitutivi e lo statuto societario. Siamo stati interpellati per sbrogliare la matassa composta da documenti, procedure, timbri….e naturalmente, essendo pane per i nostri denti, abbiamo iniziato a masticare….

Abbiamo iniziato con creare fotocopie dei documenti autenticandole attraverso il nostro notaio di fiducia. Successivamente ci siamo recati in Tribunale per il riconoscimento della firma del notaio e poi in Cancelleria per il riconoscimento della firma del funzionario.

La parte di traduzione in cinese di tutti i documenti è stata eseguita da un nostro collaboratore madrelingua e ricontrollata poi da un collega per essere certi che tutto fosse stato tradotto e tutti i numerosi numeri trascritti fedelmente.

Il passo successivo ci ha visti portare i documenti alla cancelleria di Stato di Berna per una ulteriore vidimazione di una parte di questi documenti.

L’atto finale è avvenuto in consolato cinese, con l’apposizione del bollo ufficiale che ha ufficialmente decretato la validità legale per l’utilizzo dei documenti in Cina.

Ringraziamo il nostro cliente per la fiducia accordata e tutti i colleghi coinvolti a diverso titolo nel disbrigo di questa pratica. Alla prossima!!

Favorites

Aggiornamento del browser consigliato
Il nostro sito Web ha rilevato che stai utilizzando un browser obsoleto che ti impedirà di accedere ad alcune funzionalità.
Utilizzare i collegamenti seguenti per aggiornare il browser esistente.