traduzione-legalizzazione-apostilla

Traduzione e legalizzazione

By | News | No Comments

Traduzione e legalizzazione documenti per Iraq, Kurdistan, Emirati Arabi, Egitto..

Quasi ogni giorno veniamo contattati da studi fiduciari, legali e notarili di Lugano, Bellinzona, Chiasso, Locarno, Mendrisio, per conto di società loro clienti. Ci vengono sovente richieste la traduzione e la legalizzazione di un bilancio societario, uno statuto, un atto costitutivo, un estratto di registro di commercio, una procura, un documento d’identità, un atto di compravendita, una sentenza di divorzio, un certificato medico o di altri documenti destinati ad un paese che non ha aderito alla Convenzione dell’AIA del 1961. In questo caso si deve ricorrere alla legalizzazione anziché all’apostilla.

Vediamo insieme i vari passaggi necessari ad esempio nel caso di un bilancio.

Innanzitutto la persona riportata nel documento originale, redatto in Svizzera, deve recarsi personalmente nello studio di un notaio munito di carta di identità e del documento che firmerà alla presenza del notaio il quale apporrà la propria autentica di firma. In alternativa si può chiedere ad uno studio notarile di produrre una copia conforme all’originale da autenticare, dietro esibizione dell’originale. In seguito il tribunale appone il proprio timbro poiché riconosce la firma depositata del notaio e infine la Cancelleria di Bellinzona procede alla legalizzazione. A questo punto noi ci occupiamo della traduzione del documento originale legalizzato e legalizziamo a nostra volta la traduzione, ripetendo i passaggi di studio notarile, tribunale, Cancelleria. L’ultima legalizzazione avviene in Consolato, dove gli originali unitamente alla traduzione vengono esaminati e vidimati. A questo punto il documento originale e il documento tradotto risultano legalizzati per il paese di destinazione e pronti all’uso.

Il personale dell’ufficio di traduzioni TI Traduce di Lugano è a disposizione per ulteriori informazioni a riguardo ed è in grado di occuparsi dell’intera procedura di traduzione e legalizzazione di un bilancio, un estratto di registro di commercio, un atto notarile compreso l’ultimo passaggio, quello in consolato a Berna o Ginevra.